Carnevale/ Dolci della Tradizione

Frittelle di Carnevale (Fritòe)

Le frittelle di carnevale nel dialetto veneziano si chiamano “fritòe”. Anche questo è un dolce del quale le versioni sono infinite e sempre ogni una con un ingrediente “segreto”che da quel sapore che distingue una dall’altra versione. Non credo che ci siano ricette con dosi pesate precise, ogni casalinga ha la sua ricetta spesso tramandata di madre in figlia e così via.

Queste sono le “fritòe” che la mia mamma fa da sempre ho tradotto  le quantità che sono:  manciate, più o meno, quanto l’impasto chiama, vedi tu eccetera in pesi devo dire che la quantità di farina per questa preparazioni varia dalle dimensioni delle mele e dell’arancia. Io dico che erano brave a fare tutto senza bilancia, con quello che c’era e sempre cose buone.

Frittelle di Carnevale (Fritòe)

Print Recipe
Serves: 6 Cooking Time: 1 ora e 1/2

Ingredienti

  • 2 mele 
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • la buccia grattugiata e il succo di 1 arancia (60 ml.)
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito 
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiai di rum
  • 2 cucchiai di olio di mais 
  • 150 gr. di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 500/600 gr. di farina 
  • 125 gr. di uvetta sultanina (io non l'ho messa)
  • Inoltre
  • olio per friggere
  • zucchero a velo per spolverizzare

Istruzioni

1

Lavora le uova con lo zucchero, aggiungi le mele grattugiate (anche con la buccia), la buccia grattugiata del limone, quella dell'arancia e il succo dell'arancia.

2

Aggiungi il rum, l'olio, metà della farina, la vanillina, il sale e continua ad aggiungere la farina fino ad ottenere un impasto non troppo molle (quindi la quantità di farina potrebbe variare)infine aggiungi il lievito.

3

Devi ottenere un impasto che quando fai scendere dal cucchiaio per friggere, deve mantenere la forma e non allargarsi.  

4

Friggi il composto a piccole cucchiaiate in olio ben caldo 180-190 gradi e fai asciugare su appositi fogli di carta assorbente per fritti.

5

Spolverizza con lo zucchero a velo. 

Potrebbe interessarti anche

27 Commenti

  • Rispondi
    Flora
    29 Gennaio 2013 at 13:29

    Sono squisite, le preparo così anch'io e io pure uso le manciate!!!
    l'unica differenza è che le riempio con la crema o la marmellata, le ricette tramandate sono buonissime e mi ricordano la mia infanzia…
    Buon pomeriggio

  • Rispondi
    Doris
    29 Gennaio 2013 at 13:29

    Ciao Stefi, anche la mia nonna preparava tutto ad occhio..e devo dire che il risultato era ogni volta davvero delizioso! Mi ricordo le sue frittelle, molto simili a queste tue..e deliziose come queste che proponi!
    Le provo certamente anche perchè, a dirla tutta, sono un dolce che non mi riesce mai un gran che, quindi sono sempre alla ricerca di ricette che mi soddisfino!

    ps grazie per avermi inserita nei tue tre finalisti nella sfida di morena!
    bacio

  • Rispondi
    Damiana
    29 Gennaio 2013 at 13:37

    Quelle classiche ricette,che si fanno così ad occhio,è l'esperienza,l'ingrediente principale!La tua versione sembra perfetta,l'interno parla chiaro!Bravissima come sempre!

  • Rispondi
    Giovanna Bianco
    29 Gennaio 2013 at 14:02

    Le frittelle tradizionali quanto sono buone e a te, vedendo l'interno, sono uscite meravigliosamente bene. Complimenti.

  • Rispondi
    Ely
    29 Gennaio 2013 at 14:02

    Troppo graziose, Stefy! Chissà che buone! Anche mia mamma le chiama così, dato che mio nonno era Veneto! 🙂 Hanno un aspetto delizioso amica mia. Un abbraccio e felice pomeriggio! 🙂

  • Rispondi
    staffetta in cucina
    29 Gennaio 2013 at 14:55

    Mia cara, sono anni che cerco la ricetta di frittole buonissime mangiate a Venezia qualche anno fa. Erano con l'uvetta…
    le tue dalle foto sono molto simili 😉
    Un abbraccio

  • Rispondi
    paola
    29 Gennaio 2013 at 15:03

    squisite queste fritole, molto belle anche da vedere.

  • Rispondi
    paola
    29 Gennaio 2013 at 15:09

    mi correggo fritòe non fritole, scusa per l'ignoranza

  • Rispondi
    Profumi di Pasticci
    29 Gennaio 2013 at 15:25

    cara Stefania,
    ottime queste frittelline :))

  • Rispondi
    cinzia
    29 Gennaio 2013 at 16:42

    Detto da una veneta "e to fritoe se proprio bee " complimenti ricetta perfetta ! Ciao !!

  • Rispondi
    Ketty Valenti
    29 Gennaio 2013 at 16:52

    Che delizia le tue frittelle,le guardo e ne addenterei una dal monitor sembrano così reali,i tuoi scatti poi sono sempre fenomenali.Alla prossima
    Z&C

  • Rispondi
    Cinzia
    29 Gennaio 2013 at 17:17

    Ottime!! Mi viene l'acquolina in bocca solo a vederle 🙂 bravissima 🙂

  • Rispondi
    Dana Ruby
    29 Gennaio 2013 at 17:42

    Quando vivevo a Padova queste le adoravo, grazie per la ricetta, con le mele non le ho mai mangiate, di solito preparo quelle allo zabaione, a presto!

  • Rispondi
    Bianca Neve
    29 Gennaio 2013 at 18:24

    Mamma mia quanto le vorrei!

  • Rispondi
    carmencook
    29 Gennaio 2013 at 19:09

    Mamma che buone Stefania!!
    Bravissima!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

  • Rispondi
    Mamma Angela
    29 Gennaio 2013 at 19:29

    Ciao Stefania, buonissime le tue frittelle, la presentazione e le fotooo bellissime!!!!!!!!!!! buona serata.

  • Rispondi
    cadè
    29 Gennaio 2013 at 20:03

    Buone queste frittele con le mele e credo che l'aggiunta dell'uvetta non sia male.

  • Rispondi
    Valentina
    29 Gennaio 2013 at 20:51

    Ciao Stefania 🙂 Che buone queste frittelle, devono essere speciali! Io devo ancora iniziare a friggere ehehehe ma queste le metto nella To do list, subito! 😉 Complimenti e un grande abbraccio, ancora grazie per avermi scelta come finalista del contest di Morena 🙂 :*

  • Rispondi
    CherryBlossom
    29 Gennaio 2013 at 21:49

    che bontà queste frittelle, mi danno l'impressione che si sciolgano in bocca!
    bellissime le nuove foto sotto il nome del blog 😀
    un caro abbraccio
    sabrina
    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

  • Rispondi
    Torte e Decorazioni
    29 Gennaio 2013 at 22:20

    Che buoniii,davanti a questo cono di dolcetti come si fa a resistere?
    Ciao Francesca

  • Rispondi
    Tortino al Cioccolato
    29 Gennaio 2013 at 22:40

    mmm ke buone!! ma sai ke con l'arancia nn le ho mai mangiate? anche mia mamma fa tutto a occhio…come fanno a venirle sempre dei dolci buonissimi, nn lo so proprio…

  • Rispondi
    frollaecioccolato
    30 Gennaio 2013 at 7:43

    Stefania mamma mia le adoro ma in questo modo non le ho mai preparate….. bocconcini golosi uno tira l'altro con me ahhahhaah che golosa che sono…. a presto giovanna

  • Rispondi
    Ana y Blanca
    30 Gennaio 2013 at 11:29

    Me encanta esta receta!! Me comía unos cuantos encantada!!
    Ana de JUEGO DE SABORES

  • Rispondi
    lucy
    1 Febbraio 2013 at 6:51

    non sono molto per i dolci di carnevale ma queste che dovrebebro essere le castagnole (?) vengono bene persino a me, golose in effetti…fin troppo!

  • Rispondi
    Ilaria
    1 Febbraio 2013 at 12:51

    Non conoscevo assolutamente questa ricetta (da noi le frittelle si fanno con il riso… ma a meno che non mi sia bevuta il cervello non mi sembra di averlo visto tra i tuoi ingredienti).
    I dolci fritti sono irresistibili, li assaggerei tutti. E quindi anche le tue frittelle finiscono nella lista delle cose da provare.

  • Rispondi
    franca
    1 Febbraio 2013 at 20:28

    cara stefania
    sono deliziose le tue frittelle !
    con le mele e con l'uvetta
    ciao mamma di mauro………..

  • Rispondi
    sississima
    2 Febbraio 2013 at 11:24

    che delizia!! Un abbraccio SILVIA

  • Lascia una risposta