Torte da forno

Torta Regina Jolanda

Oggi ti lascio la ricetta e le foto di questo magnifico dolce non proprio light ma che però vale la pena di provare almeno una volta ogni tanto. Si tratta della torta regina Jolanda e la sua caratteristica è di essere cotta in uno stampo a forma di corona, sembra proprio in onore della regina Jolanda. E’ una torta molto simile alla più nota torta paradiso. Questa è fantastica sia con il thè del pomeriggio si per la colazione del mattino; morbidissimo.

 

Torta Regina Jolanda

Print Recipe
Serves: 8 Cooking Time: 1 ora e 1/2

Ingredienti

  • Per uno stampo da gugelhupf di cm. 22 di diametro
  • 100 gr. di farina 0
  • 225 gr. di fecola di patate
  • 160 gr. di zucchero a velo
  • 275 gr. di burro morbido
  • 80 gr. di zucchero semolato
  • 100 gr. di uova intere (2 uova medie)
  • 140 gr. di albume 
  • 75 gr. di tuorli  (sia per gli albumi che per i tuorli ci vogliono ca. 4 uova medie)
  • 50 gr. di liquore all'arancia
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 3 gr. di lievito per dolci
  • Inoltre
  • zucchero a velo per spolverizzare

Istruzioni

1

Porta a temperatura ambiente le uova.

2

Fai ammorbidire a temperatura ambiente anche il burro per 1 ora ca.

3

Mischia la farina con la fecola e il lievito.

4

Nella planetaria o con uno sbattitore elettrico monta il burro con lo zucchero a velo e la buccia di limone grattugiata fino a farli diventare bianchi e spumosi.

5

In una piccola ciotola mischia, con una forchetta, i tuorli con le uova intere e aggiungile a filo al burro e zucchero sempre continuando a montare in modo che vengano assorbite subito dal composto di burro e zucchero.

6

Monta a neve ferma gli albumi con lo zucchero semolato (otterrai un composto tipo meringa) e incorporali a mano, delicatamente al composto di burro, zucchero e uova.

7

Quindi aggiungi le farine sempre mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto, aggiungi anche il liquore all'arancia sempre mescolando delicatamente.

8

Versa il composto nello stampo imburrato e infarinato e metti in forno caldo a 180° per circa 45 minuti.

Note

Quando incorpori gli albumi al composto non serve che siano perfettamente incorporati perché quando aggiungerai la farina continuerai a mescolare e quindi si incorporeranno lo stesso; così eviti il rischio che mescolando tanto l'impasto smonti. Le ricette che ho visto prevedono che l'aggiunta del liquore all'arancia si fatto facendo un buco nell'impasto prima di metterlo in forno, io ho provato una volta ma il liquore fatica a restare dentro all'impasto e mi ha bagnato anche i bordi della tortiera e la torta, una volta cotta, si è attaccata alla parete e quindi ho preferito inserirlo nell'impasto.

 

Alcuni giorni fa sono stata invitata dalla carissima Giovanna del blog frolla e cioccolato e da Chiara del blog Cooking Therapy a partecipare a questo simpatico gioco che ultimamente sta girando tra i vari blog, si chiama “conosciamoci”. La regola vorrebbe che 11 domande fossero girate ad altri 11 blog.
Io ragazze rispondo volentieri alle vostre domande e sono contenta di aver letto le vostre risposte così ora vi conosco un’ pò di più, ma per ragioni di tempo non riesco a farlo girare ad altrettanti blog ma lo giro a chiunque passa di qui e volesse rispondere alle stesse domande che mi sono state rivolte.
Le domande di Giovanna
1)Il tuo Nik da dove nasce?
Niente di particolare quando l’idea di fare questo blog è diventata quasi reale ho cominciato a pensare il nome e un giorno così all’improvviso mi è venuto in mente: formine e mattarello due attrezzi di cui ho un grande assortimento.
2)Cosa ti ha spinto ad aprire il blog?
Era tanto tempo che guardavo tutti i blog soprattutto quelli che trattano dolci e tutto quello che è pasticceria poi alla fine ho deciso di  provare a farne uno anch’io e così..
3)Cosa ti piace  cucinare?
torte e tutto quello che è pasticceria dolce
4)La spezia che dalla tua  cucina non potrebbe mai mancare?
vaniglia
5)Olio d’oliva, di semi o burro di cosa faresti a meno?
olio di semi
6) Riso o pasta, carne o pesce  a cosa non potresti rinunciare?
pasta
7) Il piatto forte?
non ne ho uno in particolare
8)Ti piace leggere? che genere?
si, sopratutto libri che trattano pasticceria e in particolare i grandi maestri pasticceri, i libri di dolci mi fanno sempre felice
9)Cinema o teatro?
cinema
10) Pizzeria o ristorante?
ristorante con pizzeria
11) la vacanza ideale dove e con chi?
montagna con le persone che amo
Le domande di Chiara
1) Quale ingrediente non può mancare nel tuo frigo?
il burro e le uova
2) Quale è stato il disastro più imbarazzante che hai combinato in cucina?
molti anni fa, una delle mie prime esperienze in fatto di dolci, volevo realizzare una torta paradiso e ne è uscito una cosa molto simile a un bussolà (per chi non sa com’è)ogni tanto ancora adesso me lo ricordano
3) A che età hai capito che la cucina era la tua passione?
Non saprei, la cucina o meglio la pasticceria mi ha sempre appassionato solo che ho avevo molto meno tempo di adesso per dedicarmi a questa passione
4) Il commento più brutto che hai ricevuto?
Non ho ricevuto brutti commenti e spero di non riceverli mai; mi dispiacerebbe proprio.
5) Se avessi la possibilità intraprenderesti una carriera dietro ai fornelli?
No non credo, anzi, forse come assistente di qualche maestro pasticcere così potrei imparare, ho tantissimo da imparare!
6) Cosa ne pensi dei cibi pronti congelati?
A volte sono molto utili e ce ne sono di buona qualità.
7) Qual’è il tuo oggetto del desiderio parlando di attrezzi da cucina?
Non ne ho uno in particolare forse dovrei cambiare la mia planetaria con un modello più nuovo…dovrei proprio!
8) Quanto tempo passi sul computer per il tuo blog?
Ogni momento libero ed è sempre molto poco. Vorrei esserci di più.
9) La ricetta più cliccata delle tue è quella di cui ne vai più fiera?
Ma si diciamo che le cose che ho fatto mi hanno sempre soddisfatta. Difficilmente pubblico qualcosa che non mi piace, non riesco proprio a pubblicare qualcosa che magari io ho definito “una porcata”
10) Qual è il tuo cuoco preferito e perché?
In verità i miei cuochi-pasticceri preferiti sono più di uno mi piace L. Montersino, P. Hermè, C. Felder ecc..
11) Qual’è il piatto che proprio non riesci nemmeno ad annusare?
Non ne ho uno di così tremendo, più che altro mi danno fastidio tutti i piatti con tanta cipolla o aglio.

 

Grazie ancora ragazze!!

Potrebbe interessarti anche

28 Commenti

  • Rispondi
    Valentina Minibonbons
    20 Febbraio 2013 at 9:37

    Ma è stupenda!! è lievitata un sacco, da provare assolutamente!

  • Rispondi
    Memole
    20 Febbraio 2013 at 9:42

    Semplice ma deliziosa e perfetta per la colazione!!!

  • Rispondi
    Cristina D.
    20 Febbraio 2013 at 9:45

    Anch'io ho pubblicato a suo tempo questa torta ! E' davvero buonissima

  • Rispondi
    Giorgia Fazio
    20 Febbraio 2013 at 10:03

    Ciao complimenti davvero per i tuoi dolci e se guardi sul mio blog ti ho scelta per il Liebster Award, apresto
    http://violettacandita.blogspot.it/2013/02/liebster-award.html

  • Rispondi
    Simo
    20 Febbraio 2013 at 10:12

    ma quanto è bella….e deliziosa!
    E di quel servizio inglese da tè…ne vogliamo parlare?!

  • Rispondi
    ValeVanilla
    20 Febbraio 2013 at 10:31

    E' bellissima!! Peccato la quantita' astronomica di burro accidenti… Ma sicuro ne vale la pena!!!

  • Rispondi
    SQUISITO
    20 Febbraio 2013 at 10:38

    semplicemente strepitosa…non sai quanto ti invidio quello stampo!!!
    un bacio cara

  • Rispondi
    carla
    20 Febbraio 2013 at 11:04

    davvero davvero invitante!!!!!!

  • Rispondi
    monilore
    20 Febbraio 2013 at 12:04

    ciao ti ho visto su kreattiva e mi sono unita al tuo blog davvero molto carino!se ti va passi dal mio blog e ti unisci? grazie http://iprofumidellamiacasa.blogspot.it/

  • Rispondi
    LaEle - Dolce Salsarosa
    20 Febbraio 2013 at 12:15

    Ciao Stefy, questa torta è tanto sofficiosa, bella nella sua forma quanto tanto buona da mangiare…bello leggere le tue risposte (ti ho conosciuto un pò di più).Anche io ho partecipato allo stesso gioco (se ti va di leggere le mie risposte qui http://www.dolcesalsarosa.com/2013/02/castagnole-e-un-po-di-me.html)
    Un bacione e complimenti anche per le foto.

  • Rispondi
    Damiana
    20 Febbraio 2013 at 12:27

    E infatti è regale come una regina!Inutile dirti che quando la vedo mi mangerei le mani,ancora non ho lo stampo…è vergognoso!Intanto mi delizio con la tua!
    Un abbraccione cara!
    p.s anche per me non potrebbe mai mancare la vaniglia e idem anche per l'olio di semi!

  • Rispondi
    Ely
    20 Febbraio 2013 at 13:09

    Bellissimo leggere di te e.. che meraviglia cara! Questa sembra davvero una corona sofficissima e regale! Complimenti di vero cuore! Un abbraccio dolce e.. aspettami per la merenda 😀 Tvb!

  • Rispondi
    paola
    20 Febbraio 2013 at 13:52

    mi ispira, meglio mi è venuta voglia di mangiarla così alta e morbidosa. Un bacione a presto

  • Rispondi
    Ci pensa Mamma
    20 Febbraio 2013 at 15:13

    Wow è veramente invitante!
    Mi piace il tuo blog…sono una tua nuova follower, se ti va vieni a trovarmi

  • Rispondi
    SimoCuriosa
    20 Febbraio 2013 at 15:43

    è fantastica… ! e quanto deve essere soffice, la foto rende proprio l'idea! un po' troppo burro..ma diciamolo quando ce vò ce vò!
    a presto
    p.s. hai letto il commento per la raccolta deibiscotti di natale che ti ho lasciato qualche giorno fà?

  • Rispondi
    elisabetta pendola
    20 Febbraio 2013 at 16:39

    una signora torta!

  • Rispondi
    Alessia
    20 Febbraio 2013 at 16:41

    Non la conoscevo, ma mi sembra deliziosa e si presenta benissimo!!!
    Un bacione.

  • Rispondi
    Cucina con Dede
    20 Febbraio 2013 at 16:57

    Non ci crederai ma proprio la settimana scorsa ho comprato uno stampo così: perchè mi piaceva e basta. Sono pronta per cominciarla
    A presto
    Patrizia

  • Rispondi
    cinzia
    20 Febbraio 2013 at 17:44

    Bellissimo il dolce della regina Jolanda !!! Fatalita' ho quello stampo da almeno 15 anni , mi vien veramente voglia di fare il tuo dolce !!!

  • Rispondi
    Ely Mazzini
    20 Febbraio 2013 at 18:47

    Ciao Stefania, bellissima torta, dalle foto si percepisce la sua morbidezza, complimenti!!!
    Bacioni, a presto :))

  • Rispondi
    I fornelli di Alice
    20 Febbraio 2013 at 19:58

    la tua regina iolanda e' strepitosa, brava,blog interessante e ben fatto , ti aggiungo e seguiro' le tue missioni in tema di pasticceria, ho capito che sono il tuo forte, a presto.

  • Rispondi
    Giovanna Bianco
    20 Febbraio 2013 at 22:22

    Una visione, il tuo dolce è meraviglioso. Ottima anche la presentazione, complimenti.

  • Rispondi
    Licia
    21 Febbraio 2013 at 8:40

    Sarà pure molto calorico,ma è di una bontà! Mica scema la regina ahahaah

  • Rispondi
    AdriBarr
    21 Febbraio 2013 at 15:06

    Che bella torta! Con la farina di patate, molto "light and tender"!

  • Rispondi
    Il profumo dei colori
    21 Febbraio 2013 at 19:04

    ma questo dolce è una nuvola!!!!
    sembra fluttuare nel piatto!!!meravigliosaaaaaaaa!
    al prossimo post Nahomi

  • Rispondi
    Dana
    22 Febbraio 2013 at 20:34

    Fantastica!

  • Rispondi
    kiara
    22 Febbraio 2013 at 23:31

    nella sua semplicità è fantastico

  • Rispondi
    Loredana Lat
    23 Febbraio 2013 at 7:04

    comlimenti per tutto il tuo blog…e per questa stupenda torta, beata la regina!!!
    creazionidisogni.blogspot

  • Lascia una risposta